Maryna Linchuk conquista Miami paparazzi impazziti per la top bielorussa

Maryna, Linchuk, miami, top, model,gossip,news,notizie,vip, Givenchy, Dior, Galliano, Yves Saint Laurent, Lanvin, Balmain, Hermès, Blumarine, Gucci, Chanel, Marc Jacobs, Versace, Fendi,moda,Donna Karan, Bottega Veneta, Valentino, Sportmax


Non passa certo inosservata la bella Maryna Linchuk. La top model Bielorussa è stata sorpresa in vacanza sulle dorate (e vip) spiaggia di Miami in compagnia di un’amica e la sua presenza non è di certo passata inosservata ai paparazzi, che hanno approfittato per immortalarla. La Linchuk, che vive a New York ed è fidanzata con il DJ newyorkese Sal Morale, è stata nominata una tra le 30 Top Model più influenti del primo decennio del 2000 da Vogue Paris ed ha sfilato per i maggiori stilisti, come Givenchy, Dior, Galliano, Yves Saint Laurent, Lanvin, Balmain, Hermès, Blumarine, Gucci, Chanel, Marc Jacobs, Versace, Fendi e Donna Karan, Bottega Veneta, Valentino, Sportmax e moltissimi altri.

News da Parigi. Versace sceglie la strada del rap con M.I.A.

sfilata di balenciaga, versace, cantante, linea versus, moda, news, notizie, gossip, vip


La rapper britannica M.I.A. potrebbe presto aggiungere la voce ‘designer’ nel novero delle sue competenze artistiche.

Ad annunciarlo è la cantante stessa, durante la sfilata di Balenciaga a Parigi. “Ho siglato una collaborazione artistica con Versace, nel giro di due settimane potrò rivelare tutti i dettagli”.

Presumibilmente il progetto riguarda la linea Versus, disegnata fino allo scorso anno da Christopher Kane. Non sorprende più di tanto che Donatella scelga di collaborare con una cantante come M.I.A. e non con uno stilista, per dare nuovo impulso alla sua seconda linea.

Donatella Versace, dopo l’uscita di scena di Kane, aveva dichiarato che Versus non avrebbe più avuto un direttore artistico, ma piuttosto una serie di collaborazioni per creare capsule sempre diverse ma tutte connesse all’animo ‘rock’ del brand.

Chi meglio dell’eclettica cantante di ‘Paper Planes’ per interpretare un simile mood?

M.I.A. è da sempre una fan delle creazioni di Donatella Versace, spesso ospite alle sfilate della casa di moda e, naturalmente, con un guardaroba zeppo di abiti Versace di cui va molto fiera.

Da Natalia Borges a Sandra Bullock: Ecco i look piu belli di Venezia


venezia, venezia70,star,Cinema di Venezia,gossip,Marina Ripa,telefilm Smallville,Scarlett Johansson,abito Versace,star di Hollywood,gioielli Damiani,Versace,look,gioielli Bulgari,farfallina di Belen,moda,vip,news,notizie, mostra cinema, sandra bullock, natalia borges, alberta ferretti, eva riccobono, sophie kennedy clark,belli,

 

VENEZIA – La Mostra del Cinema di Venezia è giunta alla 70esima edizione. Ma ha regalato come sempre grandi emozioni non solo in sala, ma anche sul red carpet. Fin dalla sua nascita la manifestazione, grazie alla presenza delle più belle dive nostrane e delle più celebri star di Hollywood, si è rivelata fonte d’ispirazione. Ha fatto parlare di sé, grazie a un abito giallo firmato Fausto Puglisi, l’attrice Natalia Borges: lo spacco sexy della lunga gonna, profondissimo, ha provocato commenti e ingrandimenti come non succedeva dai tempi della farfallina di Belen. L’eleganza di Alberta Ferretti è stata scelta da Chiara Ferragni (con gioielli Damiani) e dalla modella siciliana Eva Riccobono, madrina della kermesse, avvolta da affascinanti trasparenze. Trionfatrice sul tappeto rosso Scarlett Johansson, con abito Versace nero, lungo, con scollatura a cuore e una pettinatura romantica, incorniciata da gioielli Bulgari: un look raffinato ma senza eccessi.

I LOOK L’attrice Sandra Bullock, che proprio aggraziata non è, ha scelto un look aggressivo e indovinato con l’abito rosso firmato J. Mendel e sandali Roger Vivier. La scozzese Sophie Kennedy Clark ha indossato diversi outfit firmati Stella McCartney; Cristiana Capotondi un abito senza spalline Valentino Resort 2014, con bouquet di piccoli fiori colorati stampato; Marina Ripa di Meana non ha resistito all’ironia e ha sfoggiato un cappello-gabbia per uccelli. Tra gli uomini spiccano gli charmant Tom Welling, star del telefilm Smallville, in smoking nero e James Franco, che sfila tra il delirio delle fan in uno completo Gucci, maison di cui è testimonial. Daniel Radcliffe, infine, sceglie uno stile color block, molto giovanile, con giacca blu elettrico e pantalone scuro, camicia bianca a righe e cravatta sottile.

La Biancofiore attacca la Versace: “Ce l’hai con Berlusconi? Se fosse gay lo rispetteresti…”

berlusconi-biancofiore-carlino.jpg


Michaela Biancofiore vsDonatella Versace. In mezzo c’è Silvio. La stilista ha criticato più volte il Cav, soprattutto dopo la sentenza della Cassazione nel processo Mediaset, e ha aderito alla raccolta firme del Fatto Quotidiano per evitare una riforma della Costituzione che spinga verso il presidenzialismo. Le parole e i gesti della Versace non sono passati inosservati. La Bincofiore così ha risposto a muso duro, difendendo il Cav: “E’ una grandissima stilista, ma sbaglia a criticare Silvio. Forse si è fatta abbindolare da un sistema politico-giudiziario. Se a Berlusconi fossero piaciuti i maschi, anziché le donne, probabilmente certi stilisti avrebbero avuto più simpatia per lui”, afferma la Biancofiore nel corso dell’ultima puntata di “KlausCondicio”. 

Siamo stufe – Poi la Bincofiore attacca la Versace anche per le sue opinioni riguardo al rapporto del Cav con le donne. La stilista ha criticato aspramente Silvio, soprattutto durante il processo Ruby. E anche qui arriva la risposta della Biancofiore: “Constato che nel criticare Berlusconi per il suo rapporto con le donne forse sbaglia. Dovrebbe leggersi il mio libro per capire quanta delicatezza ha usato nei miei confronti da vent’anni a questa parte Silvio Berlusconi. Probabilmente anche lei si fa abbindolare da quello che è il giudizio di un sistema politico, mediatico e giudiziario di processi fatti ad arte, ma Silvio Berlusconi è tutta un’altra persona”. E aggiunge: “Berlusconi ha un profondo rispetto per le donne: basti pensare al rapporto che ha oggi con Daniela Santanchè, la quale anche si era fatta trarre in inganno e aveva detto che Berlusconi metteva tutte le donne in orizzontale. Invece non è così, come si può vedere. Anche questa è garanzia, noi siamo abbastanza stufe. Che poi gli piacciano le donne, viva Dio, lo sapete tutti come la penso: meno male che gli piacciono le donne!”