Le sorelle Parodi, un salto alle sfilate prima del ritorno sul piccolo schermo

Cristina, Benedetta, Parodi, shopping, Milano, real time, sfilate,gossip,news,notizie,vip,tv


Spese in centro a Milano per le sorelle Parodi. Cristina e Benedetta sono state fotografate mentre passeggiano per il salotto dello shopping milanese durante il periodo delle sfilate di moda. Ultimante ci sono piacevoli sorprese televisive per Benedetta: dopo la conduzione di Cotto e Mangiato per il tg Mediaset e i Menù di Benedetta per La7, la Parodi Jr sarà da novembre su Real Time con un nuovo programma sulla cucina…

Naomi Campbell contro Victoria Beckham: ”Non prende modelle di colore”


naomi, campbell,New York,Spice Girl,Calvin Klein, Donna Karan, Chanel, Armani, Gucci, Saint Laurent, Roberto Cavalli, Diversity Coalition,victoria,sfilate a New York,  beckham, razzismo, moda, sfilate, modelle,news,notizie,vip,


NEW YORK – C’è anche l’ex Spice Girl Victoria Beckham, fresca di sfilate a New York, nella lista compilata dalle modelle Naomi Campbelle Iamn nell’ambito della loro campagna ‘Diversity Coalition’ di denuncia contro le case di moda che sulle loro passerelle riducono al minimo, o addirittura non contemplano, le modelle di colore. Sembra infatti che nello show della principale collezione di Victoria Beckham la scorsa settimana a New York siano state coinvolte tutte modelle bianche tranne una. La ex Spice Girl è diventata stilista però in ottima compagnia nella lista stilata da Naomi e Iman: sono segnalati anche Calvin Klein, Donna Karan, Chanel, Armani, Gucci, Saint Laurent, Roberto Cavalli e Marc Jacobs, stando a quanto riferisce il Daily Mail. RAZZISMO Il trio, che si batte per una presenza maggiore di modelle di colore sulle passerelle, è composto da Naomi, Iman e dall’ex modella Bethann Hardison che nei giorni scorsi hanno inviato una lettera aperta ai responsabili delle kermesse di moda più importanti tra New York, Milano, Parigi e Londra- sottolineando che “di chiunque sia la decisione finale, qualsiasi siano le intenzioni, il risultato è inevitabilmente razzista«. Ieri sera Naomi, in coincidenza con la London Fashion Week in corso nella capitale britannica, ha ribadito il suo appello in un’ntervista a Channel 4 News: «Quello che chiediamo è che le scelte vengano fatte sulla base del talento e della bellezza e non sul colore della pelle» e ha precisato che l’accusa non è di razzismo per le persone e le organizzazioni coinvolte, ma l’esclusione, la scelta diventa “un atto razzista”.