Melissa Satta ”abbandona” Boateng: In Italia per la sfilata Just Cavalli

Melissa, Satta, Milano, sfilata, Just Cavalli, Twitter, Kevin Prince Boateng,moda,news,Milan,Shalke 04, network,Germania,Twitter,notizie,vip,


Da qualche tempo Melissa Satta si è trasferita in Germania assieme al fidanzato Kevin Prince Boateng, passato dal Milan allo Shalke 04. L’ex velina attraverso Twitter aveva fatto sapere che nel belpaese sarebbe tornata spesso ed infatti è stata sorpresa, bella come sempre, a Milano per la sfilata Just Cavalli. Ultimamente si era anche sparsa la voce di uno stato interessante della Satta, che però ha velocemente negato lo scoop attraverso i social network.

Kaka, Tegola Milan. ”Lesione all’adduttore,fermo 3 settimane”

kakà, infortunio,stipendio ,gossip,Torino,calciatore,sport, fermo,YouTube,soldi,Milan, tre settimane,calcio,news,notizie,


MILANO – Brutta tegola per il Milan che perde praticamente subito il principale rinforzo del mercato estivo. Dopo la prima partita giocata a Torino, Kakà ha rimediato un infortunio che lo terrà fermo almeno per 2-3 settimane. «Lesione muscolare all’adduttore sinistro», è la diagnosi comunicata dal Milan e, «tra una decina di giorni, il calciatore effettuerà altri esami per stabilire meglio la prognosi». Niente match di Champions, quindi, e prossima sfida clou di campionato contro il Napoli.

STIPENDIO AUTOSOSPESO «Finchè sono fermo per infortunio, mi autosospendo lo stipendio». Kakà non percepirà soldi dal Milan durante il periodo che passerà ai box per la lesione all’adduttore accusata sabato, durante il match pareggiato 2-2 sul campo del Torino. Il brasiliano, ko nella prima partita della sua seconda avventura rossonera, si sottoporrà a nuovi esami tra 10 giorni. «Avete letto sul sito del Milan del mio infortunio. È stata una brutta giornata, non mi aspettavo un infortunio così. È stato veramente brutto e difficile», dice Kakà in un video di circa 1’35« che il Milan ha pubblicato su YouTube. »Ho parlato molto con la società, con Galliani (l’amministratore delegato, ndr) e con i dottori per decidere un pò di cose. Alla fine, ho deciso che non voglio niente dal Milan tranne il sostegno e l’affetto in questo momento, finchè non sto bene e non sono disponibile a giocare. Per questo ho deciso di autosospendermi lo stipendio durante questo periodo«, prosegue il verdeoro. »L’unica cosa che ho chiesto al Milan è l’affetto e il sostegno per guarire bene. Ho iniziato già le cure, tutto quello che ho sentito uin questi giorni mi dà la carica e mi motiva ad essere in campo il più presto possibile. È un momento duro, difficile ma ho già iniziato le terapie e spero di tornare il più presto possibile per dare un pò di gioia a voi e anche a me«, conclude rivolgendosi ai tifosi.

Shakira, sorpresa a Pique: col figlio Milan in campo durante la partita


Pique, Barcellona, partita, Shakira, Milan, Camp Nou,gossip,news,notizie,calcio,vip,cantante,sport


BARCELLONA – Grande sorpresa per Pique. Il difensore del Barcellonaha ricevuto durante la partita contro il Sevilla un bel regalo dalla compagna Shakira, da cui ha recentemente avuto il figlio Milan. La mamma infatti ha ben pensato di portare il piccolo, con tanto di maglia del Barcellona, al Camp Nou per fartgli abbracciare il papà durante l’orario di lavoro…

Serie A in crisi, crolla il monte stipendi

calcio, stipendi,Roman Abramovic,Fernando Torres,Daniele De Rossi,Silvio Berlusconi, crisi, Gazzetta dello Sport,juventus, milan, roma, de rossi,sport,calcio,news,notizie,


L’èra d’oro del calcio italiano è finita. A pagarne le conseguenze, però, non sono (soltanto) i tifosi, ma i calciatori, che anno dopo anno guadagnano meno rispetto al passato e scontano – anche loro – la crisi. La Gazzetta dello Sport pubblica, oggi lunedì 9 settembre, un’inchiesta sugli stipendi e confronta i dati con quelli raccolti nel 2011: all’epoca il tetto ingaggi complessivo aveva raggiunto la “preoccupante” vetta di 1.100 milioni di euro, “poi – scrive la rosea – la scorsa estate c’era stata la discesa a 1.039,5 milioni e ora si è addirittura sotto la quota psicologica del miliardo (non succedeva dal 2009-10)”. In virtù di addii eccellenti, infatti, il monte ingaggi è crollato a 912 milioni (bonus compresi) perché in tempi economicamente incerti è bene che tutti i conti siano in ordine; anche quelli dei club. 

Chi spende, vince – In testa alla classica per monte ingaggi c’è la stessa squadra che ha vinto l’ultima Serie A e che parte ancora favorita: la Juventus. I bianconeri spendono 115 milioni di euro all’anno per pagare i propri calciatori. Tanti soldi investiti ai quali seguono, però, importanti risultati sul campo. Subito dietro il Milan di Silvio Berlusconi (105 milioni in totale) e l’Inter di Massimo Moratti che spende 95 milioni. La Roma, quarta, si ferma a 92,5 milioni; dietro tutte le altre. Ultimo il Livorno che spende “appena” 14,5 milioni di euro.

Paperoni – Il più ricco tra i fortunati calciatori è Daniele De Rossi, centrocampista romano e romanista, che guadagna 6,5 milioni di euro a stagione. Sul podio, insieme a lui, il neo acquisto del Napoli Gonzalo Higuain (che becca 5,5 milioni) e, terzo, uno degli artefici del triplete interista, Diego Milito (5 milioni per lui). Cifre enormi per qualasiasi lavoratore “terrestre”, ma briciole al cospetto di quanto guadagnano i colleghi calciatori in giro per l’Europa. Tra magnati e nuovi ricchi, le cifre continentali sono decisamente più alte e De Rossi non farebbe nemmeno parte della top 10. I primi ex aequo giocano entrambi in Francia e sono Zlatan Ibrahimovic (Paris Saint Germain) eRadmel Falcao (Monaco) che incasseranno a fine stagione ben 14 milioni di euro – quasi quanto l’intero monte ingaggi del Livorno. L’ultimo tra i più ricchi europei è Fernando Torres del Chelsea che il 31 giugno prossimo incasserà un assegno da 10,8 milioni di euro firmato da Roman Abramovic.

Melissa in Germania:”Un Figlio, poi sposso Boateng. Gioca bene anche se sta con me”


 melissa satta, düsseldorf, kevin, milan, bobo vieri, elisabetta canalis, federica nargi, kevin prince boaten, germania, velina, nargi, vieri, figlio, matrimonio, gossip, amore, news, notizie, vip, calcio


Torna a parlare Melissa Satta, fresca di trasferimento inGermania, dalle pagine di “Chi” in edicola domani: “Ho accolto positivamente il trasferimento del mio fidanzato in Germania. Sarebbe stato egoista da parte mia intromettermi in una scelta che riguarda la sua vita e il suo lavoro. In fondo Düsseldorf, dove stiamo cercando casa è a un’ora e un quarto di volo da qui. E chissà magari quest’anno faccio unfiglio e mi sposo. Mi piacerebbe”.
Le lacrime allo stadio non sono state per l’addio di Kevin: : “Io, in tribuna, mi sono commossa. Tutti hanno pensato che piangessi perché sapevo che sarebbe stata l’ultima partita di Kevin al Milan, invece non era così. Non sapevo ancora nulla. Il mio pianto era uno sfogo che accumulavo da un anno in cui venivo accusata di influire negativamente sulle prestazioni del mio fidanzato. Passavo per la strega cattiva e avrei voluto dire: “Avete visto che gioca bene anche se sta con me?”.
Un pensiero per Federica Nargi, che col passaggio del fidanzato Matri diventa la nuova “Ex velina” del Milan (“Da velina a velina posso dirle che adesso se le piglia lei le critiche, le passo il testimone”), e uno per Bobo Vieri che ha recentemente parlato di Elisabetta Canalis, come l’unica donna che meritava amore: “Non puoi comandare le parole altrui. Io non lo avrei mai detto, perché da parte mia non sarebbe vero: se stai cinque anni con una persona vuol dire che c’era qualcosa. Forse ce l’aveva con me, anche se mi ha lasciato lui. Ma abbiamo una nuova vita e ognuno dà al passato il valore che crede”.

 

Povera Satta, cosa farà nella “ridente” Gelsenkirchen?

 

kevin prince boateng,boa,melissa satta,ex velina,milan,germania,gelsenkirchen,psv eindhoven,shalke 04,champions league,gossip,calcio,news,notizie,vip


E meno male che, da quest’anno, la Bundesliga la si può abbondantemente vedere su Fox Sport Plus, il nuovo canale HD di Sky. Meno male per Melissa Satta, l’ex velina fidanzata con Kevin “Prince” Boateng, ceduto dal Milan allo Shalke 04 per 15 milioni di euro in una clamorosa mossa mercato della società di via Turati. Una cessione inaspettata per i tifosi, dopo che il ‘Boa’ aveva siglato una doppietta nella sfida di mercoledì vinta dal Milan per 3 a 0 sul Psv Eindhoven. Gol i suoi, che avevano spedito il Milan in Champions League. Ma chissà, invece, che la bella Melissa non sapesse già tutto, dato che sul primo gol del fidanzato le telecamere l’avevano “pescata” visibilmente commossa in tribuna. Forse, però, Melissa piangeva già immaginando la destinazione dell’adorato boyfriend (che quando segna fa sempre una ‘m’ con le dita delle mani per dedicarle il gol). Lo Shalke 04, infatti, gioca a Gelsenkirchen. Che non è esattamente una ridente località o una spumeggiante metropoli. Sita a una cinquantina di chilometri a nord di Dusseldorf, la zona è nota per le miniere e per le acciaierie. L’inverno è grigio e gelido e trovare una boutique di Prada non è così facile come a Milano. Chissà se la bella Melissa traslocherà con l’amato ‘Boa’ in Germania o preferirà invece seguire in tv le sue dediche dopo i gol?

Calcio: Milan cede Boateng, tifosi in rivolta sul web


kevin prince boateng,kaka,news,notizie,calcio,gossip,berlusconi,alessandro matri,juventustifosi,milan,juventus,facebookMilano, 30 ago. – (Adnkronos) – La cessione a sorpresa di Kevin Prince Boateng allo Schalke divide i tifosi del Milan, ma a prevalere e’ soprattutto lo scetticismo sulle strategie di mercato del club rossonero. Il Milan ha postato sulla propria pagina ufficiale di facebook una foto del centrocampista ghanese con su scritto in italiano, inglese e tedesco: “Buona fortuna, Boa!”. Fra i tifosi, pero’, monta la rabbia. “Senza parole…”, “Ce ne pentiremo” e “Vergogna”, sono alcuni dei commenti, alternati agli insulti alla dirigenza rossonera, che si possono leggere. “Sappiamo solo vendere…siamo peggio di un negozio nel periodo dei saldi!”, esclama un tifoso, mentre un altro fan del Milan domanda “con che coraggio pubblicate la foto del boa dopo averlo ceduto…non riconosco piu’ valori nella squadra che amo…fate pieta’…”.

Chi sostiene la versione opposta fa leva soprattutto sullo scarso rendimento del ghanese: “Non ricordiamo solo i gol con il Psv e il bellissimo gol col Barca, ricordiamo anche 2 anni di buio totale!”, si legge in un commento. Anche la speranza di rivedere Kaka’ con la maglia rossonera si alterna alle perplessita’ sul brasiliano, reduce dal flop con il Real Madrid. E non consola un granche’ l’acquisto, ufficializzato sempre oggi dal Milan, di Alessandro Matri dalla Juventus. “Comprare quel bidone di Matri a 12 mln e vendere un talento come Boateng per 12 mln…Mah… Inconcepibile”, e’ il pensiero di un tifoso. E ancora: “Non si puo’ vendere Boateng per comprare Matri…una vergogna!”. Non manca chi se la prende direttamente con il presidente: “Berlusconi ceda il Milan se non vuole piu’ investire…cosi’ siamo ridicoli!”.

Calcio: Schalke conferma, visite mediche per Boateng


 Milan,calcio,gossip,club tedesco,visite mediche,Kevin Prince Boateng,twitter,Gelsenkirchen,


Gelsenkirchen, 30 ago. - (Adnkronos) – Kevin Prince Boateng sta effettuando le visite mediche con lo Schalke. La conferma ufficiale arriva dal club tedesco, che su twitter annuncia che il centrocampista del Milan e’ ad un passo dalla firma del contratto con il club di Gelsenkirchen.

Parte la seria A, Milan perde 2-1 a Verona. La Juventus batte la Samo 1-0

serie a, stagione, Verona-Milan,gol,campionato, milan, juventus, inter, roma, lazio, fiorentina,news,notizie,calcio,


Un gol di Tevez al 13′ del secondo tempo, stende la Sampdoria e permette ai campioni d’Italia di conquistare i 3 punti sul difficile campo di Genova, sotto un violento nubifragio.
​MILAN SCONFITTO Il Milan ha perso per 2-1 la prima partita di campionato contro l’Hellas Verona, dopo essere passato in vantaggio con un gol di Poli.
Il mattatore dell’incontro è Luca Toni, che con una doppietta affonda la squadra di Massimiliano Allegri.

TAFFERUGLI TRA ULTRAS Scontri fra opposte tifoserie sono scoppiati sulle gradinate dello stadio Bentegodi subito dopo il fischio finale del match Verona-Milan, terminato 2-1. Gruppi di sostenitori delle due squadre si sono affrontati, separati dalle sbarre di suddivisione del settore ospiti, con lancio di oggetti e colpi vibrati con le aste delle bandiere, mentre arrivavano le forze dell’ordine. I tafferugli a distanza sono durati pochi minuti, nella curva nord, soprattutto con lancio di seggiolini. A dividere le due tifoserie la rete di protezione e poco dopo l’intervento della polizia che ha fatto terminare il tutto.

MERCATO APERTO Fino alla sera del 2 settembre mercato aperto (la chiusura è fissata alle ore 23) e fino a quel giorno il volto di un bel pezzo di serie A può cambiare. A parte Juventus e Milan, che sembrano non aver bisogno di ulteriori ritocchi, il volto delle altre è destinato a cambiare in corso d’opera.

Più che al mercato in entrata, in casa Juve si pensa a sfoltire la rosa, con Matri e Quagliarella in pole position per lasciare il club bianconero mentre l’ultimo ‘ritoccò alla formazione di Conte potrebbe venire dall’acquisto del colombiano del Napoli Zuniga come alternativa ad Asamoah. Per il resto, gli arrivi di Tevez, Llorente e Ogbonna hanno dato ulteriore solidità alla formazione campione d’Italia.

Ultimi ritocchi anche per il Napoli di Rafa Benitez che ha cambiato decisamente volto rispetto a quello dell’anno scorso: sul taccuino del tecnico spagnolo mancano ancora un difensore (lo slovacco Skrtel è in cima alla lista dei desider) e un vice-Higuain che dovrebbe essere il colombiano dell’Estudiantes Duvan Zapata.

Quale sarà l’attacco della Fiorentina? ci sarà Ljajic al fianco di Gomez o Pepito Rossi? Difficile che l’attaccante serbo resti a Firenze, e dalla sua cessione potrebbe entrare nelle casse viola una cifra da reinvestire per l’acquisto di un portiere (piace Jorginho). L’Inter di Mazzarri è alle prese più con le questione societarie che con il mercato, e gli innesti di Icardi e Belfodil non sembrano determinanti. Basterà Taider al nuovo allenatore per considerarsi a posto?

Un vero e proprio punto interrogativo è la Roma di Rudi Garcia che cambia completamente volto: salutati Osvaldo e Marquinhos si accinge a cedere anche l’argentino Lamela e a dover ridisegnare il reparto offensivo. Manca invece un vice Klose alla Lazio. Se i tifosi italiani non sono ancora abituati alla girandola di trasferimenti dell’ultima ora, forse si potranno consolare con quanto succede negli altri campionati.

La Liga spagnola è già cominciata, il Real in attesa dell’ufficalizzazione di Bale è a rischio di profondi sconvolgimenti: Casillas verso Barcellona è una novità non da poco, Di Maria e Benzema subiscono l’assalto dell’Arsenal. Ed è la Premier inglese, anche lei già in campo, l’altro grande cantiere d’Europa. C’è il Tottenham disposto a spendere cifre astronomiche, aggiungendo a Willian i romanisti Lamela e Pjanic. C’è il Chelsea che vuole Rooney. Insomma, in tutta Europa già si gioca, ma per vedere i campionati nella loro vera forma bisogna aspettare ancora un pò.

Milan, 11-0 prima del Psv

balotelli-nocerino_1018788Libero1.jpgBuone indicazioni in vista dell’andata dei playoff di Champions League contro il Psv per il Milan.
I rossoneri, nell’ultima amichevole di preparazione, disputata a Milanello contro il Derthona (serie D), si sono imposti 11-0, con l’attacco che ha dato buone risposte, in particolare nel primo tempo, giocato col tridente Boateng, Balotelli ed El Shaarawy.
Nocerino ha infatti sbloccato il risultato ma poi SuperMario ha realizzato una doppietta e il “faraone”, statisticamente meno pericoloso sotto porta al fianco dell’ex Manchester City, è riuscito a lasciare il segno. Prima dell’intervallo, è entrato nel tabellino anche Silvestre, schierato al centro della difesa al fianco di Mexes, con un bel colpo di testa.
Nella ripresa, girandola di cambi e altre sei marcature: gloria personale per Muntari, Zaccardo e Petagna, prima di una autorete di Dimitrio e di una doppietta negli ultimi cinque minuti di Niang.