Bobo Vieri infuriato con “Ballando”. Platinette contro Malgioglio, lite tra dive a Radio Deejay

bobo, vieri, ballando, platinette, malgioglio, radio, deejay,news,notizie,Milly Carlucci,lavoro,Monte Carlo,


Una sostituzione improvvisa ha fatto infuriare Bobo Vieri, ormai ballerino tv di professione. “Doveva esserci Bobo Vieri – fa sapere la “Cattiva Novella” di “Novella2000” – come ballerino per una notte in una puntata di “Ballando con le stelle“, ma all’ultimo è stato sostituito da Rafael Amargo (..) . Bobo aveva provato fino a venerdì sera, aspettando, fiducioso, che gli arrivasse il contratto dalla Rai, ma questo non arrivava mai. Pare che non potesse essere firmato per una complicata procedura interna che lo contestava. Il nervosismo è esploso in: un tot di arrabbiature che hanno sentito tutti. A quel punto Vieri se ne sarebbe andato, ma per il rispetto che porta a Milly Carlucci ha deciso che per lei si sarebbe esibito gratis. Tutto fatto, tutto deciso. E allora? Alla fine, quando Milly ha saputo che Vieri si sarebbe esibito senza compenso solo per lei, ha detto: «Grazie, ma non posso accettare, il lavoro è lavoro». Signori si nasce: signore Bobo, signora Milly”.
Lite anche fra Cristiano Malgioglio e Platinette: “Scontro tra dive. Platinette invita a Radio Deejay Cristiano Malgioglio, già, perché dopo tante polemiche Platinette ha fatto pace con Linus, che è il direttore artistico, ed è tornata alla vecchia radio dopo qualche tempo a Radio Monte Carlo, dove pare non fosse amatissima. Così, per una puntata, ha invitato Cristiano Malgioglio per parlare del suo disco su Giuni Russo, adorata da entrambi. Pare che a un certo punto il discorso sia andato su Cher e alla sua esibizione con Gianni Morandi all’ Arena di Verona. Sembra che, dice Malgioglio, in un fuori onda Platy l’abbia definita “una da viale Zara”, una zona per altro che si sta rivalutando a Milano dopo la costruzione della metropolitana. E Cristiano nostro, indignato come pochi, pare volesse lasciare lo studio .. Cher non si tocca, pena Cristiano Malgioglio in lotta”.

Smartphone al posto della baby sitter, il 38% dei bimbi cresce con le nuove tecnologie

      smartphone, bimbi, tecnologie,news,notizie, lavoro,baby sitter,crescita di un bambino


Bambini sempre più digitali e gli smartphone fanno perdere il posto di lavoro alle baby sitter. Il 38% dei bambini sotto i due anni cresce utilizzando tablet e smartphone. Questo è quanto rivela uno studio di “Common Sense Media”, organizzazione no-profit di San Francisco impegnata nello studio degli effetti che le nuove tecnologie hanno sui giovani utenti.  «Non solo aumenta la quantità di bimbi coinvolti, ma anche il tempo di utilizzo giornaliero di questi strumenti: nel 2011 erano 5 minuti al giorno, nel 2013 sono 15″, continua Steyer. “Chi non sa ancora parlare, si alza verso il televisore e cerca di usarlo come un iPad o un iPhone», afferma uno dei ricercatori.  Certo l’allarme resta alto, l’uso dei videogame o delle tecnologie non è necessariamente negativo ma la crescita di un bambino non può essere affidata solo alla tecnologia.

Melissa Satta ,shopping a milano con Mj senza smentire le voci sul “pancino”

Melissa, Satta, shopping, Mj, pancino, Twitter,lavoro,scarpe,shopping,Boateng,gossip,news,notizie,vip,tv,velina,tv


Si sarà anche trasferita in Germania per seguire il fidanzato Boateng, ma Melissa Satta, fra impegni di lavoro e amicizie, trascorre gran parte della settimana in Italia. L’ex velina è stata fotografata mentre fa acquisti in un lussuoso negozio del centro di Milano per compare delle scarpe, naturalmente accompagnata dal suo inseparabile cane MJ (che sta per Michael Jackson). Intanto Melissa non ha smentito (come fatto precedentemente) attraverso Twitter le voci di un suo stato interessante…

Lady Gaga pubblica on-line la copertina di ARTPOP

lady gaga,artpop,prossimo album,miss germanotta,lavoro,artista americano jeff koons,iheartradio,musica,news,notizie,vip,gossip,cantanteL’attesa è finita. Lady Gaga ha postato on-line la copertina del suo prossimo album, ARTPOP, in uscita a novembre, e l’immagine ha subito fatto il giro del mondo. Sulla copertina del suo imminente disco, infatti, troneggia una scultura in cera di Miss Germanotta, che appare “plasticosa” e finta, come una sorta di Barbie, seduta nuda, mentre si copre il seno con le mani. Alle sue spalle s’intravede la nascita di Venere del Botticelli e quella che presumibilmente potrebbe essere la scultura Amore e Psiche del Canova. Un omaggio all’arte, a quella pop art di cui l’album millanta di sovvertire le regole, a partire dal titolo, ma forse anche un omaggio alle origini italiane dell’artista.

L’opera in copertina è un lavoro del visionario artista americano Jeff Koons, ed è stata presentata ufficialmente da iHeartRadio a seguito dei tanti tweet il cui hashtag diceva #iHeartARTPOP a supporto del “grande evento”. Uno scatto che unisce due diverse discipline artistiche, la musica e la scultura contemporanea, e che prova a far rivivere quella popart che ha trovato in artisti quali Andy Wharol la sua massima espressione. Ma la copertina sembra fallire miseramente la sua missione, a dispetto del nome illustre coinvolto nel progetto. È molto più interessante ed “inconico” l’artwork di copertina del singolo APPLAUSE, pubblicato lo scorso agosto, in cui il volto in primo piano della cantante di Pokerface è coperto di colori, dipinto come un’opera d’arte in movimento, fino a farsi arte stessa.

Guendalina Tavassi a Domenica Live: “Ho partorito sul water di casa”

Guendalina, Tavassi, Chloe, Umberto, DAponte, idraulico,gossip,news,notizie,vip,tv,lavoroGuendalina Tavassi è diventata mamma bis con Chloe, partorendo in casa. Dopo la fine dell’amore con Remo Nicolini infatti l’ex gieffina ha dato alla luce la sua seconda figlia, nata dalla sua relazione con Umberto D’Aponte. Il parto è strato più avventuroso di quanto si aspettasse: “Mentre facevo un bagno – ha raccontato a “Domenica Live” – ho sentito proprio il senso della spinta e ho capito che era arrivato il momento. In tutto ciò avevo gli operai in salone a montare le porte. Umberto gli ha detto di andarsene viste le circostanze, ma loro hanno risposto che venivano da fuori e che se non avessero finito quel giorno il lavoro, sarebbero ritornati tre mesi dopo. Nel frattempo è arrivato anche l’idraulico che doveva sistemare una cosa in bagno ma lì in quel momento c’ero io con le doglie! Ad un certo punto mi sono seduta sul water leopardato e ho sentito la testa che stava per uscire. Le ostetriche che erano con me sono intervenute subito dicendomi “Spingi, spingi!”. Umberto le sentiva fuori dalla porta in compagnia dell’idraulico”.

Madalina Ghenea e le star più sexy del Festival di Venezia 2013

 Mostra del Cinema di Venezia,gossip,Claudia Pandolfi,lavoro,Marco Cocci,Vanessa Hessler, cinema,Gerard Butler,diva,gossip,news,vip,bellezza,Alberta Ferretti,Caterina Balivo,Laura Morante,Margherita Buy,


Un’edizione povera, poverissima di star. Ma d’altra parte la crisi si fa sentire anche alla 70esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia che inanella sera dopo sera red carpet depauperati dalle star hollywoodiane e non.

In compenso però a sfilare sul tappeto rosso ci sono le nostre bravi attrici italiane (Laura Morante e Margherita Buy), non ci vengono risparmiate le presentatrici (vedi Caterina Balivo) e ovviamente le modelle straniere (un po’ per emulare Cannes forse?)

E proprio ieri sera è stata una modella, che ha già compiuto qualche passo al cinema, a catalizzare l’attenzione.

Occhi puntati su Madalina Ghenea, la modella rumena, classe 1988 che ha conquistato la popolarità in Italia, ma anche il cuore si uno degli scapoli d’oro di Hollywood, Gerard Butler.
Incantevole in abito bianco senza spalline (di Alberta Ferretti), capelli raccolti in una treccia molto naturale, Madalina (ha partecipato in veste di madrina del WWF) ha incantato tutti con il suo look e la sua indiscutibile bellezza.

Ma è apparsa in versione single sul red carpet veneziano alimentando di fatto le voci che la vorrebbero in crisi sentimentale con il divo Gerard Butler. D’altra parte poche settimane fa Madalina sarebbe stata avvistata a Ibiza in atteggiamenti appassionati con Marco Borriello, calciatore sciupafemmine in forza alla Roma.

La coppia tra l’altro era già stata paparazzata insieme qualche mese fa a marzo quando si parlava di rottura fra Madalina e Gerard. E adesso che la modella è apparsa per l’ennesima volta in versione single, le voci della rottura riprendono quota. Gerard Butler sarà anche molto impegnato, ma la coppia in effetti non viene vista insieme da un po’, anche se alcuni fonti vicine alla coppia hanno assolutamente smentito la rottura.

Anche la bionda modella italo-americana Vanessa Hessler, reginetta delle fiction nostrane, è apparsa in versione single sul red carpet del Lido: in lungo abito con trasparenze strategiche, Vanessa ha dispensato sorrisi senza avere accanto il compagno, l’attore Francesco Montanari, noto soprattutto come Libanese nella serie tv Romanzo Criminale.

Lui d’altra parte aveva già detto che si sarebbe preannunciata un’estate di lavoro quella del 2013: l’attore è impegnato nel nuovo spettacolo teatrale Parole incatenate accanto a Claudia Pandolfi, che pare sia stata recentemente tradita dal compagno Marco Cocci, paparazzato mentre baciava appassionatamente un’altra…

Tabata, l’allenamento giapponese di pochi minuti


fitness.jpg


Bastano pochi minuti alternati al riposo per ottenere lo stesso risultato di faticosi allenamenti, sia in termini di perdita dei chili di troppo che, più in generale, di benessere psicofisico.

Sogno o realtà? Pare tutto vero, secondo il Metodo Tabata sviluppato dal Dottor Izumi Tabata, presso l’Istituto Nazionale della Salute e dell’Alimentazione di Toyo. Basato sull’intensità del lavoro fisico, l’allenamento ideato dal dottore prevede un unico programma per il perseguimento di due obiettivi: dimagrimento e sviluppo muscolare.

Al contrario di quanto si possa pensare, infatti, a parità di tempo di lavoro gli allenamenti ad alta intensità bruciano meno grassi rispetto al lavoro costante ad intensità media. L’efficacia del Tabata training risiede nei risultati, visibili già dopo 3 mesi con un impegno richiesto di soli 15/20 minuti per 2/3 volte a settimana. Ideale quindi per chi ha poco tempo da dedicare alla palestra, o semplicemente per chi cerca la soddisfazione del risultato in breve tempo.

Peccato che il Metodo Tabata non sia poi così facile da eseguire: totalizzare in maniera efficace i pochi minuti dedicati all’allenamento richiede concentrazione, costanza e fatica.