Dudù, il cane di Berlusconi, lancia un appello su Facebook: “No ai botti di Capodanno”

 

20131229_60023_1480657_788008607882479_1091719307_nBotti di Capodanno e amici a 4 zampe non vanno d’accordo e a lanciare un appello per il rispetto degli animali c’è anche Dudù, il cane più noto d’Italia. «Cari amici, si avvicina la fine dell’anno e purtroppo anche il problema dei fuochi d’artificio che verranno sparati per festeggiarlo…».  Sulla pagina ufficiale di Facebook, ‘Dudù Berlusconi Official’, il barboncino di Francesca Pascale, giovane compagna del leader di Fi, invita tutti gli amici a quattro zampe a seguire i consigli del piccolo vademecum preparato per l’occasione dall’Ente nazionale per la protezione degli animali. I suggerimenti vanno dalla necessità di «chiudere le finestre di casa e abbassare le tapparelle mettendo un cd di musica o accendendo la tv» per «coprire e attutire» il rumore dei fuochi d’artificio, alle indicazioni su come contattare il veterinaio per ottenere medaglietta e microchip (quest’ultimo tramite registrazione all’anagrafe canina del Comune di residenza) in caso di smarrimento del proprio cane o gatto.
A San Silvestro il vademecum consiglia di «non lasciare il tuo cane solo all’aperto, ma tienilo in casa il più possibile.In giardino, infatti, rischi che tenti di scappare, potrebbe ferirsi o addirittura impigliarsi il collare nelle recinzioni e soffocare». Il cane, poi, non va tenuto alla catena per «la paura e la voglia di scappare, potrebbe soffocare e se lo porti a passeggio, tienilo al guinzaglio».E ancora: «Cerca di tenere il tuo cane in una stanza lontana dai rumori esterni, con poca luce e con una cuccia tutta sua o la possibilità di un rifugio. Abitualo poco alla volta, abbinando rumore (nastro registrato, fatto sentire a volume progressivamente più alto e improvviso) al tuo comportamento tranquillo di giochi, cibo, coccole brevi». Un ultimo monito:«Fai attenzione ai botti inesplosi, ognuno può fare la differenza»: ogni anno, infatti, almeno 5 mila animali muoiono nella notte di San Silvestro per i botti e 1500 sono cani e gatti«.’Speriamo che tutti seguano questi consiglio, è l’augurio di Dudù. La scorsa settimana la pagina Fb era stata oscurata da un hacker. Da alcuni giorni è tornata online e si chiama ‘Dudù Berlusconi official’.

Domnica Cemortan a Domenica Live: “Perché continuano a volermi far sembrare colpevole?”

Domnica Cemortan, Domenica Live, Giglio, Costa Concordia,tv,Schettino,elegantenews,notizie“Non avevo detto prima della relazione perché volevo tutelare la mia vita personale. Ero molto giovane. Mi sono nascosta perché mi sembrava necessario e ritengo che il nostro rapporto non abbia alcuna pertinenza con l’incidente”. Domnica Cemortan racconta ai microfoni di Domenica Live la sua relazione con il comandante Schettino. “Sono una testimone rilevante. Non proteggo nessuno se non me stessa e la mia vita personale. Non sono stata io a crearmi questo personaggio. Per sei mesi ho cercato di non parlare di questo fatto e siccome non ne parlavo, tutti hanno cominciato a cercare di scavare più in fondo”.
Domnica Cemortan difende la sua estraneità ai fatti che hanno portato alla tragedia dell’isola del Giglio e ribadisce il suo diritto a non parlare della relazione. “Cosa vogliono da me gli italiani? – ha detto in trasmissione Domnica – Cosa c’entra la mia storia con la morte di quelle persone? Quando sono venuta in Italia per il processo, l’ho fatto per aiutare a capire la verità sull’incidente. Perchè la gente continua a fare in modo che io debba sembrare colpevole?”.
Il segreto sulla relazione, portato avanti per due anni dall’ex-hostess della Costa Concordia, per Domnica non sarebbe un motivo sufficiente a mettere in discussione la sua credibilità. “Quando mi sono imbarcata in porto, ho mostrato il mio passaporto, sono stata fatta salire senza biglietto, ma lo avrei dovuto comprare più tardi. Avrei comprato il biglietto e avrei avuto una mia cabina”. Nessun regalo dunque, ma una prassi consolidata. Domnica aveva già lavorato sulla Costa Concordia per tre settimane, a partire dal 9 dicembre come hostess internazionale. A riprova, la giovane mostra la chiave della cabina. “Ho avuto quella chiave esattamente cinque minuti prima dell’incidente”.
Di fronte al giudice, però Domnica avrebbe detto che tutte le amanti avevano una cabina. “Era solo uno scherzo. Ero confusa. Non ero l’amante di Schettino, amante è una storia di sei mesi, io ho avuto una relazione di due settimane, iniziata una settimana dopo il mio arrivo in nave, flirtando. Non credo mi avvicinerò mai più a un uomo sposato. Era affascinante, un uomo elegante. All’inizio non ricordava nemmeno il mio nome, poi faceva battute. Ero giovane, pensavo fosse una storia di una settimana”.
Problemi con il matrimonio di Schettino?
“Di fronte a sua moglie e alla sua famiglia, io non mi sento l’unica responsabile. Lui è un uomo, non è un ragazzino. La relazione con Schettino non è rilevante ai fini dell’incidente, quando c’è stato, lui stava lavorando, io ero lontanissima. E’ molto facile per tutti gli italiani pensare che la bionda, moldava, ballerina ha distratto il comandante. Io non l’ho fatto. Il pm non mi ha chiesto del mio rapporto con il capitano nel processo,quindi non è rilevante, non so perchè l’avvocato continui a farmi quelle domande”.
Il problema secondo Domnica sarebbe l’assenza dell’equipaggio nei posti previsti. La vera domanda che dovrebbero farsi gli italiani è: “Dov’era l’equipaggio? Quando io sono scesa sul Ponte, non c’era nessuno. Dobbiamo capire che non è possibile che sia una sola persona ad essere colpevole di questo tipo di incidente. Sul banco degli imputati c’è solo Schettino, dove sono gli altri otto ufficiali, dove la Costa?”.

Smartphone al posto della baby sitter, il 38% dei bimbi cresce con le nuove tecnologie

      smartphone, bimbi, tecnologie,news,notizie, lavoro,baby sitter,crescita di un bambino


Bambini sempre più digitali e gli smartphone fanno perdere il posto di lavoro alle baby sitter. Il 38% dei bambini sotto i due anni cresce utilizzando tablet e smartphone. Questo è quanto rivela uno studio di “Common Sense Media”, organizzazione no-profit di San Francisco impegnata nello studio degli effetti che le nuove tecnologie hanno sui giovani utenti.  «Non solo aumenta la quantità di bimbi coinvolti, ma anche il tempo di utilizzo giornaliero di questi strumenti: nel 2011 erano 5 minuti al giorno, nel 2013 sono 15″, continua Steyer. “Chi non sa ancora parlare, si alza verso il televisore e cerca di usarlo come un iPad o un iPhone», afferma uno dei ricercatori.  Certo l’allarme resta alto, l’uso dei videogame o delle tecnologie non è necessariamente negativo ma la crescita di un bambino non può essere affidata solo alla tecnologia.

Samsung Galaxy Note 10 il tablet con super display

samsung, galaxy note 10, tablet, displa,tecnologie,news,notizie Il Galaxy Note 10.1 2014 Edition è una delle novità presentate all’Ifa dalla Samsung. Il tablet ha un display dotato di una risoluzione elevatissima, vale a dire 2560 x 1600 pixel, si tratta di un display Super Clear LCD con 300 PPI, per cui uno dei migliori attualmente installati su un dispositivo del genere.

 Il Galaxy Note 10.1 2014 Edition è una delle novità presentate all’Ifa dalla Samsung. Il tablet ha un display dotato di una risoluzione elevatissima, vale a dire 2560 x 1600 pixel, si tratta di un display Super Clear LCD con 300 PPI, per cui uno dei migliori attualmente installati su un dispositivo del genere.

Boxe, Clemente Russo è campione del mondo. Titischenko battuto nella finale in Kazakistan

      clemente russo, campione mondo, kazakistan,sport,news,notizie,Mondiali


“Tatanka” colpisce ancora. Ai Mondiali di boxe in Kazakistan il campano Clemente Russo ha trionfato in finale contro il pugile il russo Tischenko ed è il nuovo campione del mondo nei pesi massimi 2013. ‘Tatankà si è imposto nettamente nella categoria 91 kg. Il pugile di Caserta si è imposto nelle tre riprese con lo stesso punteggio 29-28, 29-28, 29-28. Per Russo, due volte argento olimpico (Pechino 2008 e Londra 2012), è il secondo titolo mondiale, dopo quello conquistato a Chicago nel 2007.

Serie A, arbitri: Udinese-Roma a Bergonzi, Juve-Genoa a Doveri. De Marco per il Napoli

serie a, arbitri, designazioni, 9a giornata,calcio,newergonzi,Js,notizie,Mauro Buventus-Genoa,Chievo-Fiorenta,Parma-Milan,Udinese-Roma,Inter-Verona,Napoli-TorinoSarà Mauro Bergonzi di Genoa l’arbitro di Udinese-Roma, in programma domenica alle ore 15 allo stadio Friuli.
Per Juventus-Genova è stato invece designato Daniele Doveri della sezione di Roma 1, mentre il Napoli, impegnato nell’anticipo domenicale delle 12.30 al San Paolo contro il Torino, sarà diretto da Andrea De Marco di Chiavari.
Per Chievo-Fiorentina, invece, è stato scelto Luca Banti della sezione di Livorno.  Queste le designazioni arbitrali della 9a giornata di serie A: Sampdoria-Atalanta (sabato ore 18.00): Irrati;
Inter-Verona (sabato ore 20.45): Celi;
Napoli-Torino (domenica ore 12.30): De Marco;
Bologna-Livorno: Tagliavento;
Catania-Sassuolo: Tommasi;
Chievo-Fiorentina: Banti;
Juventus-Genoa: Doveri;
Parma-Milan: Valeri;
Udinese-Roma: Bergonzi;
Lazio-Cagliari (domenica ore 20.45): Massa.

Royal Baby, anche la Regina al battesimo. Sette padrini e madrine, Kate in bianco

      battesimo, principe, george, reali, inghilterra,William, regina Elisabetta,Pippa,Kate


La cerimonia del battesimo di Alexander George Louis, il principe George terzo in linea di successione al trono britannico, nato il 22 luglio scorso a Londra, si è appena conclusa ed è stato un grande successo.   Sebbene la breve cerimonia nella Chapel Royal di St. James’s Palace, alla presenza di soli 22 ospiti, sia stata tenuta in forma strettamente privata e nessuna foto ufficiale verrà scattata prima di domani, le immagini trasmesse in diretta tv degli arrivi e alla conclusione della funzione restano immagini storiche, e mostrano i genitori William e Kate rilassati e sorridenti, con Kate elegantissima in un abito bianco e cappellino d’ordinanza. Il bianco è stato il colore preferito tra le signore: in bianco anche Camilla, moglie del nonno principe Carlo. In bianco anche Pippa, la sorella minore di Kate Middleton. La regina Elisabetta ha sfoggiato invece per l’occasione un tailleur celeste, dello stesso colore anche il cappellino, e tutto nel suo rigorosissimo e inconfondibile stile. Ha scelto il blu, invece, per questa giornata storica, la nonna materna Carole Middleton. Il duca e la Duchessa di Cambridge terranno adesso un ‘tea party’ a Clarence House, con alcuni amici, per festeggiare l’evento.  

PADRINI E MADRINE Sono stati annunciati i padrini e le madrine, sette in tutto, scelti da William e Kate.
E, come da indiscrezioni, tra i padrini del ‘Royal Baby’ non ci saranno Harry e Pippa, i fratelli dei genitori, ma saranno principalmente amici di famiglia e in particolare, come era emerso, due compagni di scuola e università dei duchi di Cambridge, Emilia Jardine-Paterson che con Kate ha frequentato il Marlborough College e Oliver Baker che ha frequentato l’università di St. Andrews con il duca di Cambridge. Unica eccezione Zara Tindall, ovvero Zara Phillips, cugina di William e quindi membro della famiglia reale.

DualShock 4 disponibile anche per Play Station 3, un video in rete lo dimostra

      DualShock 4, play, station3,tecnologia,news,notizie,YouTube


Buone notizie per gli amanti della Play Station 4 che però non possono affrontare la spesa della nuova console. Il DualShock 4 sarebbe compatibile anche per la PS3. Un nuovo video pubblicato su YouTube mostra l’interessante tentativo di utilizzare il controller sulla vecchia PS3.  Il controller non viene rilevato via wireless ma solo via USB, mentre il tasto Start e il Touchpad sono completamente ignorati. L’autore del tentativo sottolinea come non tutti i giochi rilevino in maniera corretta il nuovo controller, e mentre Urban Trial Freestyle sembra funzionare egregiamente, un titolo più complesso come FIFA 14 non è pienamente compatibile.

Lutto per il pallavolista Goran Vujevic: è morto il suo figlioletto di cinque anni

pallavolo, volley, umbria, vujevic, morto, figlio,news,notizie,sportGoran Vujevic, esperto schiacciatore della Sir Safety Umbria Volley, sta vivendo un vero e proprio dramma.  Il campione montenegrino, 40 anni, ha infatti perso il proprio bimbo di appena cinque anni.
La notizia è stata resa nota quest’oggi. A Vujevic, oro olimpico ed europeo con la Serbia, è giunto il cordoglio della Federvolley per la perdita del piccolo Stefan.

Samsung Galaxy S5, lo smartphone senza lettore di impronte ma con scansione oculare

      samsung, galaxy s5, smartohone, scansione, oculare,news,notizie,tecnologia


In queste ultime ore sono comparse in rete le primissime immagini di quello che dovrebbe essere il nuovo Samsung Galaxy S5. Sono diverse le indiscrezioni dette in merito alla nuova creatura in casa Samsung, come quella che avrebbe rinunciato alla lettura delle impronte digitali, ma la casa coreana non ha certo deciso di adagiarsi sugli allori e propone altre novità.  Il nuovo Galaxy S5 dovrebbe essere dotato di un sensore di scansione oculare: in pratica il Galaxy S5 sarebbe in grado di effettuare una scansione dei nostri occhi e riconoscere se siamo i legittimi proprietari. In questo modo si avrebbe lo sblocco del dispositivo e il conseguente accesso alle informazioni personali dell’utente.