Justin Bieber, il film Believe è un flop: solo 1,2 milioni di incassi, è al 14° posto

20131204_58503_99_340034_000035hPuò capitare che anche le star più astute e brave nell’arte di farsi pubblicità facciano un buco nell’acqua. Questa volta è capitato a lui, al ragazzino d’oro del pop, Justin Bieber.   A forza di ricevere i suoi tweet in cui annunciava e poi smentiva il ritiro dalle scene, i suoi fans si sono sentiti demoralizzati e non hanno affollato i botteghini il giorno di Natale quando sugli schermi è arrivato il suo “Believe”.  Sembrava che questo secondo film di Justin dopo “Never Say Never” fosse destinato a un altro boom, invece ha fatto flop. “Believe” ha raccolto solo 1 milione e 200 mila dollari, collocandosi al 14esimo posto fra i film nelle sale. E’ stato abbondantemente superato da “The Hobbit” che si è piazzato primo con circa $9.3 milioni. Il nuovo film di Leonardo Di Caprio “Wolf of Wall Street” è arrivato secondo con 9.1 milioni, and “Anchorman 2” ne ha incassati 8,1.  Considerato che il film di Justin era in programma in mille sale, la media per cinema è stata appena 1200 dollari di incassi. Proprio pochino. Per avere un paragone più diretto: “Never Say Never” fruttò 12 milioni di dollari nel suo primo giorno nelle sale, e oltre 30 milioni alla fine del week-end.  Acido com’è suo solito, Perez Hilton, autore del popolarissimo blog di pettegolezzi, insinua: “Forse ora tutto quel parlare di ritirarsi dalle scene non sembra più così strano”. Ma in verità non pare proprio che Justin abbia voglia di smettere di cantare. E il flop del film può essere stato causato dal fatto che a distribuirlo non era la potente Paramount, com’era stato per “Never Say Never”, ma “Open Road”, che ha fatto poca pubblicità, nella convinzione che ad attirare il pubblico ci avrebbe pensato Bieber con il suo immenso seguito nei social media – per esempio i suoi 48 milioni di followers su Twitter.  Ecco dunque il buco nell’acqua: la strategia dei tweet che minacciavano il pensionamento del cantante non è stata vincente. Tutt’altro. Ma non è detta l’ultima parola: il film deve girare il mondo, e probabilmente Justin riuscirà a portare i suoi fans al cinema in numero comunque abbastanza elevato da trasformare la pellicola se non in un blockbuster, per lo meno in dignitoso successo finanziario. Dopotutto girare “Believe” è costato solo poco più di 4 milioni.

Miley Cyrus ancora da scandalo su Mtv: ritira il premio agli Ema e si accende uno spinello

Miley, Cyrus, fuma, spinello, ema,musica,news,notizie,vip,star,cantante,Mtv ,Amsterdam,miglior video "Wrecking Ball"


Come le colleghe più grandi anche Milley Cyrus da un pò di tempo sta intraprendendo (con indubbio successo) la strada dello “scandalo ad ogni costo”. La stellina del pop, ex reginetta di Casa Disney, sembra preferire Mtv per le sue “esibizioni” e dopo il Twerk, durante gli Ema ad Amsterdam, ha tirato fuori dalla borsa e acceso uno spinello sul palco. E pensare che se gli scandali non bastassero, il premio da ritirare era quello per il miglior video (“Wrecking Ball”), in cui Miley lecca felice un martello…

Emma Marrone sexy su Facebook mostra ironica ai fan i risultati della dieta: “Ho perso 3 grammi”

emma, marrone, sexy, dieta, fan,gossip,news,notizie,piatto di tagliatelle,musica


Emma Marrone sexy su Facebook saluta i suoi fan. Aveva accennato a reggiseno modello iper-contenitivo e in effetti quello con cui si mostra in bagno lo conferma.
Una perfetta teenager, peccato che l’adolescenza l’abbia superata da qualche anno. Emma, probabilmente in piena dieta scrive: «Ho perso 3 grammi .. Ho lo spazio necessario per un piatto di tagliatelle !! Buona giornata».  Lo scenario del bagno come sfondo non è certo il massimo per lo scatto, ma certo, considerando il fisico della cantante non sembra proprio esserci bisogno di una dieta.

Beyoncè ‘folle’: salto con l’elastico dalla torre di Auckland

beyonce,bungee jumping,auckland,concerto ad auckland,esercizio di sport estremo,cantante,you tube,gossip,news,notizie,vip,nuova zelanda


Per spezzare la monotonia dell’attesa del suo concerto ad Auckland, in Nuova Zelanda Beyoncè si è buttata da una torre. Niente suicidio, ovviamente, ma un esercizio di sport estremo. La cantante si è esibita nel bungee jumping dalla Sky Tower della capitale neozelandese e ha postato tutto su YouTube. L’esperienza pare che le sia piaciuta, visto che ha ripetuto il lancio per due volte.

Robbie Williams, nuovo cd dedicato alla figlia: “Grazie a lei sono cambiato, addio alcol e droga”

      robbie williams, intervista, nuovo, cd, figlia, droga, alcol,gossip,musica,news,notizie,vip,Swings both ways,mondo,Katy Perry,Miley Cyrus ,canzoni ,


«Ho messo la testa a posto»
Pop star a 40 anni. Robbie Williams diventa grande, ma non invecchia. Se con i Take That ha raggiunto la fama globale, da solista si è imposto come uno dei pilastri del pop britannico. Settanta milioni di dischi venduti e un posto prenotato nella storia della musica. Adesso torna con un nuovo album Swings both ways (in Italia esce il 19 novembre), che raccoglie classici swing del passato (come I wanna be like you, Dream a little dream e Little green apples) e sette brani inediti scritti in collaborazione con Guy Chambers. Nel disco Williams duetta con Lily Allen, Kelly Clarkson, Olly Murs, Michael Bublé e Rufus Wainwright. Grazie alla riunione con i Take That, nel 2010, e al disco solista del 2012, Take the Crown, Williams è tornato in vetta dopo un periodo buio, aggravato da problemi personali e dal flop di Rudebox. 
Come è riuscito a superare la depressione e a ricominciare?
«Nel 2008 ho avuto un esaurimento nervoso, ho perso i miei super poteri pop e mi sono ritirato dalle scene. Pensavo di non essere più all’altezza. Ero come uno di quei pugili che hanno 80 milioni in banca e non riescono a rialzarsi e allenarsi. Ho dovuto trovare le motivazioni. E mi sono chiesto: chi sono? Un intrattenitore, mi sono risposto. Ce l’ho nel sangue. Non potrei fare altro». 
Perché proprio adesso un secondo album swing?
«Non posso fare un disco pop ogni anno. Annoierei me stesso e i fan. Avevo un gruppo di canzoni adatte e volevo farle conoscere. Lo swing è la musica a cui ritorno sempre, sono i dischi che mi ha lasciato mio padre». 
Il titolo dell’album è ambiguo e ha riferimenti sessuali. È voluto?
«Certo! Volevo un titolo provocatorio e divertente. Swings both ways significa essere bisessuali. Ma io intendevo anche indicare il sound, che è sia pop che swing». 
In alcune canzoni è come se volesse prendere in giro il mondo frivolo dell’industria discografica.
«È vero. Mi sono preso gioco di quelli che puntano il dito e giudicano: troppo grasso, troppo magro, troppo gay». 
Il primo singolo, “Go gentle”, è dedicato a sua figlia. Diventare padre l’ha cambiata?
«Immensamente. Sono sempre stato uno sconsiderato, sia nella vita che nella carriera. Ma Theodora si merita di meglio. Durante l’ultimo tour sono rimasto completamente sobrio. Ho abbandonato alcol e droghe, ho perfino smesso di fumare! Sono una persona migliore grazie a lei e desidero farla felice. Mia moglie ed io vogliamo altri figli». 
E se quando sarà grande sua figlia incontrasse un ragazzo come lei 15 anni fa?
«Spero che saremo in grado di educarla in modo che da adulta faccia una scelta diversa. Non credo che vorrà un fidanzato come me. Ma in caso contrario… posso sempre pagare qualcuno per spezzargli le gambe». 
A febbraio compie 40 anni. Radio 1 della Bbc ha deciso di non trasmettere più le sue canzoni. Difficile stare al passo con i giovanissimi?
«Già, 40 anni. L’inizio della fine. Radio 1 mi ha supportato per tanto tempo e sono stato fortunato. Il pop è una musica giovane, i giovani hanno più appeal, anche nei media. La mia ambizione sarebbe quella di diventare più popolare di Miley Cyrus ma non succederà. Oggi il pop è in gran forma. Abbiamo Katy Perry, per esempio. E Lorde, una 16enne neozelandese che ha scritto un brano straordinario, “Royals”». 
Il mercato discografico però è stagnante.
«Da qualche anno si cerca un modo per monetizzare la musica. Nessuno ci è riuscito, nemmeno iniziative come Spotify. Questo disco per esempio è costato molto, ma in futuro se ne faranno sempre di meno così. Prima eravamo dei re. Adesso i soldi sono finiti». 
Tornerà con i Take That?
«Al momento non stiamo collaborando. Ma se dovessi scommettere punterei i miei soldi su una riunione e sul fatto che torneremo a scrivere un altro album insieme».

Lady Gaga, vestito rosa super sexy a Berlino: i fan impazziscono per il tattoo sulla coscia

      lady gaga, berlino, hotel, unicorno,gossip,news,notizie,vip,musica,cantante,eccentrico stile,vestito rosa, sexy popstar,tatuaggio,


Lady Gaga fa ancora parlare di sè e del suo eccentrico stile.
La sexy popstar arriva al suo hotel di Berlino, con un vestito rosa, davvero sexy. Lasciando bene in mostra il tatuaggio sulla coscia sinistra: un unicorno con la scritta ‘Born This Way’.
Gaga gioca con le balze e con un abbigliamento baby, con strisce bianche e rosa caramellate, punteggiate da fiori minuscoli.

Lady Gaga pubblica on-line la copertina di ARTPOP

lady gaga,artpop,prossimo album,miss germanotta,lavoro,artista americano jeff koons,iheartradio,musica,news,notizie,vip,gossip,cantanteL’attesa è finita. Lady Gaga ha postato on-line la copertina del suo prossimo album, ARTPOP, in uscita a novembre, e l’immagine ha subito fatto il giro del mondo. Sulla copertina del suo imminente disco, infatti, troneggia una scultura in cera di Miss Germanotta, che appare “plasticosa” e finta, come una sorta di Barbie, seduta nuda, mentre si copre il seno con le mani. Alle sue spalle s’intravede la nascita di Venere del Botticelli e quella che presumibilmente potrebbe essere la scultura Amore e Psiche del Canova. Un omaggio all’arte, a quella pop art di cui l’album millanta di sovvertire le regole, a partire dal titolo, ma forse anche un omaggio alle origini italiane dell’artista.

L’opera in copertina è un lavoro del visionario artista americano Jeff Koons, ed è stata presentata ufficialmente da iHeartRadio a seguito dei tanti tweet il cui hashtag diceva #iHeartARTPOP a supporto del “grande evento”. Uno scatto che unisce due diverse discipline artistiche, la musica e la scultura contemporanea, e che prova a far rivivere quella popart che ha trovato in artisti quali Andy Wharol la sua massima espressione. Ma la copertina sembra fallire miseramente la sua missione, a dispetto del nome illustre coinvolto nel progetto. È molto più interessante ed “inconico” l’artwork di copertina del singolo APPLAUSE, pubblicato lo scorso agosto, in cui il volto in primo piano della cantante di Pokerface è coperto di colori, dipinto come un’opera d’arte in movimento, fino a farsi arte stessa.

Gianni Morandi ”strega” l’Arena. E sul palco c’e anche Fiorello

      verona, morandi, cher,gossip,musica,news,notizie,vip,singolo 'Woman's world', tv,Lady Gaga,Raffaella Carrà,Riccardo Cocciante ,show all'Arena di Verona


È iniziato in perfetto orario e senza pioggia lo show all’Arena di Verona di Gianni Morandi in diretta tv su Canale5, ci sarà anche Cher con cui duetterà sulle note di ‘Bang bang’. La popstar proporrà poi da sola il nuovo singolo ‘Woman’s world’, estratto dal nuovo album ‘Closer to the truth’ presentato ieri a Milano.   A sorpresa è apparso anche Riccardo Cocciante che ha intonato l’assolo della celebre “Margherita” fra l’entusiasmo e gli applausi del pubblico.  Tornando a Cher ieri ha spiegato semplicemente che «me l’hanno chiesto» aggiungendo che «le nostri voci vanno bene insieme (a differenza di Lady Gaga con la quale sarebbe saltato un duetto, ndr)» anche se prima non conosceva Morandi così come le è ignoto il nome di Raffaella Carrà diventata famosa mostrando l’ombelico, proprio come lei. «Come si dice in America – scherza – qualcuno deve pur cominciare».

Cesare Cremonini trova l’amore: baci al lido con la modella Valentina

galleria d'arte,      Cesare, Cremonini, Valentina, Lido di Venezia,amore,baci,musica,news,notizie,vip,gossip


Sembra arrivato un nuovo amore per Cesare Cremonini. Il cantante è stato fotografato da “Novella2000” sul Lido di Venezia mentre trascorre la serata con una ragazza bionda che, come fa sapere rivista, si chiama Valentina, modella di 26 anni, assistente di una galleria d’arte. i due bevono qualcosa e poi, davanti a un chioschetto, si scambiano un tenero bacio…