Sara Tommasi contro Paolini: “Mi sfruttava”

sara tommasi, gabriele paolini, hard, scarica, non siamo amici, non lo difendo,gossip,news,notizie,tv,Barbara D'Urso“Non ho mai difeso Paolini. Anzi, mi sfruttava per avere visibilità. L’ho frequentato quando non stavo bene”. Sara Tommasi, l’ex soubrette con un paio di film porno in carriera, scarica Gabriele Paolini, il disturbatore tv arrestato con l’accusa di induzione e sfruttamento della prostituzione femminile. La bocconiana, che ha avuto a che fare Paolini proprio su un set hard, torna a parlare di lui su Facebook dopo averne discusso negli studi di Pomeriggio 5. “Io non ho mai difeso Paolini – scrive -. Ho semplicemente detto che è una persona bipolare e che probabilmente ha agito non in piena lucidità mentale. Non siamo mai stati amici – insiste -, lo frequentai nel periodo che non stavo bene nell’ ambito delle persone che mi hanno coinvolto nel mondo dell’hard, essendo lui stesso un pornoattore”. Nessuna solidarietà per Paolini, insomma. Intervistata da Barbara D’Urso, la Tommasi aveva detto: “Gabriele è sempre stato strambo, cambiava umore di continuo e si spogliava spesso in luoghi pubblici – sono le sue parole -. Ci conosciamo da circa due anni, abbiamo fatto dei lavori insieme quando io non stavo bene. Ma posso dire che, secondo me, anche lui soffre del disturbo bipolare. Ciò non lo giustifica, naturalmente, ma è un fatto che va preso in considerazione.”.

Victoria’s Secret, gli Angeli fanno impazzire New York fra tanga hot e reggiseno

sfilata, Victorias, Secret, New, York, angeli, modelle,gossip,news,notizie,moda,Taylor Swift, Fall, Neon Jungle, A Great Big World e Out Boy


E’ sempre un successo l’attesissima sfilata di Victoria’s Secret che si è svolta al Lexington Avenue Armory di New York, e verrà trasmessa dalla televisione Usa il prossimo mese.
Gli Angeli della casa di intimo hanno lasciato come al solito tutti gli astanti a bocca aperta, fra reggiseno e tanga e nello spettacolo, oltre alla bellezza, c’è stato spazio per la musica. Alla delusione per il mancato arrivo degli “One direction”, hanno fatto la loro comparsa sul palco artisti dal calibro di Taylor Swift, Fall, Neon Jungle, A Great Big World e Out Boy.