Domnica Cemortan a Domenica Live: “Perché continuano a volermi far sembrare colpevole?”

Domnica Cemortan, Domenica Live, Giglio, Costa Concordia,tv,Schettino,elegantenews,notizie“Non avevo detto prima della relazione perché volevo tutelare la mia vita personale. Ero molto giovane. Mi sono nascosta perché mi sembrava necessario e ritengo che il nostro rapporto non abbia alcuna pertinenza con l’incidente”. Domnica Cemortan racconta ai microfoni di Domenica Live la sua relazione con il comandante Schettino. “Sono una testimone rilevante. Non proteggo nessuno se non me stessa e la mia vita personale. Non sono stata io a crearmi questo personaggio. Per sei mesi ho cercato di non parlare di questo fatto e siccome non ne parlavo, tutti hanno cominciato a cercare di scavare più in fondo”.
Domnica Cemortan difende la sua estraneità ai fatti che hanno portato alla tragedia dell’isola del Giglio e ribadisce il suo diritto a non parlare della relazione. “Cosa vogliono da me gli italiani? – ha detto in trasmissione Domnica – Cosa c’entra la mia storia con la morte di quelle persone? Quando sono venuta in Italia per il processo, l’ho fatto per aiutare a capire la verità sull’incidente. Perchè la gente continua a fare in modo che io debba sembrare colpevole?”.
Il segreto sulla relazione, portato avanti per due anni dall’ex-hostess della Costa Concordia, per Domnica non sarebbe un motivo sufficiente a mettere in discussione la sua credibilità. “Quando mi sono imbarcata in porto, ho mostrato il mio passaporto, sono stata fatta salire senza biglietto, ma lo avrei dovuto comprare più tardi. Avrei comprato il biglietto e avrei avuto una mia cabina”. Nessun regalo dunque, ma una prassi consolidata. Domnica aveva già lavorato sulla Costa Concordia per tre settimane, a partire dal 9 dicembre come hostess internazionale. A riprova, la giovane mostra la chiave della cabina. “Ho avuto quella chiave esattamente cinque minuti prima dell’incidente”.
Di fronte al giudice, però Domnica avrebbe detto che tutte le amanti avevano una cabina. “Era solo uno scherzo. Ero confusa. Non ero l’amante di Schettino, amante è una storia di sei mesi, io ho avuto una relazione di due settimane, iniziata una settimana dopo il mio arrivo in nave, flirtando. Non credo mi avvicinerò mai più a un uomo sposato. Era affascinante, un uomo elegante. All’inizio non ricordava nemmeno il mio nome, poi faceva battute. Ero giovane, pensavo fosse una storia di una settimana”.
Problemi con il matrimonio di Schettino?
“Di fronte a sua moglie e alla sua famiglia, io non mi sento l’unica responsabile. Lui è un uomo, non è un ragazzino. La relazione con Schettino non è rilevante ai fini dell’incidente, quando c’è stato, lui stava lavorando, io ero lontanissima. E’ molto facile per tutti gli italiani pensare che la bionda, moldava, ballerina ha distratto il comandante. Io non l’ho fatto. Il pm non mi ha chiesto del mio rapporto con il capitano nel processo,quindi non è rilevante, non so perchè l’avvocato continui a farmi quelle domande”.
Il problema secondo Domnica sarebbe l’assenza dell’equipaggio nei posti previsti. La vera domanda che dovrebbero farsi gli italiani è: “Dov’era l’equipaggio? Quando io sono scesa sul Ponte, non c’era nessuno. Dobbiamo capire che non è possibile che sia una sola persona ad essere colpevole di questo tipo di incidente. Sul banco degli imputati c’è solo Schettino, dove sono gli altri otto ufficiali, dove la Costa?”.

Domnica Cemortan a Domenica Live: “Perché continuano a volermi far sembrare colpevole?”ultima modifica: 2013-11-03T20:42:44+01:00da florio57
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento