Il fratello di Lamela rapito in Argentina: ”E stato pagato un riscatto di 650 euro”


Erik-Lamela2.jpgBUENOS AIRES – Il fratello diciottenne di Erik Lamela, l’attaccante argentino che poche settimane fa è stato ceduto dalla Roma al Tottenham Hotspur, è stato vittima di un sequestro lampo nella periferia di Buenos Aires, informano i media locali citando fonti della sicurezza. Il fratello di Lamela sarebbe stato fermato da uomini armati nella località di Vicente Lopez, a nord della capitale argentina, tenuto prigioniero per qualche ore nella baraccopoli di Villa Rana e liberato dopo che la sua famiglia ha pagato un riscatto di 5 mila pesos, poco più di 650 euro. Fonti della polizia citate dai media argentini sostengono che probabilmente il fratello di Lamela è stato scelto dai sequestratori non a causa della sua parentela con il giocatore, ma piuttosto perchè era al volante di un suv Bmw.

Il fratello di Lamela rapito in Argentina: ”E stato pagato un riscatto di 650 euro”ultima modifica: 2013-09-14T14:33:00+02:00da florio57
Reposta per primo quest’articolo