Il Papa benedice i calciatori Poi va a confessare Balotelli Secondo voi cosa gli ha detto?

papa francesco,sport,papa,francesco,calciatori,buffon,balotelli,messi,italia,argentina,gossip,news,notizie,vip

Non si sa cosa si siano detti ma Papa Francesco e Mario Balotelli hanno parlato in privato per qualche minuto. Una sorta di confessione voluta a tutti i costi dal calciatore del Milan che ha letteralmente inseguito Bergoglio dopo l’incontro ufficiale in Vaticano con 200 tra giocatori, dirigenti e funzionari delle due nazionali Italia e Francia, e che alla fine è riuscito a scambiare due parole con lui.

Si è invece commosso molto Gianluigi Buffon. Che alla fine dell’incontro ha detto: “E’ stata una giornata speciale, che resterà impressa nelle menti e nei cuori di tutti noi per sempre. Abbiamo la fortuna di avere un Papa speciale, finalmente si possono tradurre in fatti concreti le molte parole e pensieri che spesso ci proponiamo di fare e non mettiamo in pratica. Con un Papa così, che ci indica la via da seguire, che ci scalda anima e cuore, è più facile fare quelle cose che ci rendano migliori”. E ancora, con una battuta: “Cercando di sorridere, sono contento anche perché per la prima volta c’è una persona che riscuote più successo di Messi. E’ la normalità e mi ha fatto piacere. Mantenere il dilettantismo? E’ giusto non perdere la passione per lo sport, ma quando si parla di professionismo e alti livelli può diventare arduo far restare intatto il concetto”.  

Papa Bergoglio, infatti, aveva parlato del calcio diventato un sistema di affari e si era raccomandato: “Dovete coltivare invece la dimensione di dilettanti che non comporta discriminazioni. Così sparisce la violenza e si tornano a vedere le famiglie sugli spalti. Lo sport è importante, ma deve essere vero sport!”. Il calcio, come altre discipline, ha detto il Pontefice alle due squadre è diventato un grande business! Lavorate perché non perda il carattere sportivo”. E dopo aver detto ai calciatori che “bellezza, gratuità e cameratismo si trovano riassunte in un termine sportivo che non si deve mai abbandonare: dilettante, amateur”.  “E’ vero – ha ammesso il Papa – che l’organizzazione nazionale e internazionale professionalizza lo sport, e deve essere così”, ma “uno sportivo, pur essendo professionista, quando coltiva questa dimensione di dilettante, fa bene alla società, costruisce il bene comune”.  “. Poi ancora: “Pregate per me. Perché possa giocare anch’io, nel campo in cui Dio mi ha posto, una partita onesta e coraggiosa per il bene di tutti”. 

Justine Mattera super sexy, parte la censura

justine mattera, mattera,attrice, network,justine, foto, gallery, sexy, twitter, instagram,gossip,news,notizie,vip,

Justine Mattera è solita mettere sui social network foto che la ritraggono in pose sensuali. L’attrice che quest’anno è stata molto impegnata a teatro nel ruolo di Marilyn Monroe in A qualcuno piace caldo, è stata infatti sospesa qualche giorno fa da instagram per aver pubblicato uno scatto (quello che vedete in copertina) considerato troppo osè… E lei, giustamente, l’ha ripubblicato, questa volta su Twitter. 

 

Minigonne, taglia 38, fisico scolpito Ecco chi è “l’altra” Marina

resizer.jpg“Tricologicamente tormentata”, “stonata”, “incapace ai fornelli”, di altezza “misteriosa”, “posata, riflessiva e attenta”, ma anche “un martello pneumatico”, un “sergente d’acciaio”, un “Berlusconi con le tette”. Sono solo alcune delle immagini con cui i giornali italiani e stranieri hanno negli ultimi anni raccontato Marina Berlusconi, in una rassegna stampa messa insieme dal Foglio di Giuliano Ferrara.  La primogenita del Cavaliere, nei giorni scorsi, ha detto di preferire l’azienda (Fininvest) alla discesa in politica come erede del padre. Ma la sua è una dichiarazione ovvia: nel clima di incertezza politica che stanno vivendo tanto il governo che il Pdl (per non parlare delle vicende giudiziarie di Berlusconi), l’annuncio di una sua discesa in campo avrebbe effetti dirompenti sia sugli equilibri di governo sia sul futuro del partito, diviso tra chi vorrebbe Marina erede del fondatore di Forza Italia (Verdini, Santanchè e buona parte delle donne Pdl) e chi invece storce il naso (Cicchitto, Brunetta tra gli altri). 

Sempre un passo indietro rispetto al padre che adora (quando Dario Cresto-Dina di Repubblica le chiese di elencare le doti del Cavaliere lei rispose “quante pagine mi date?”), Marina “dopo le elementari e le medie fatte privatamente, ha frequentato un po’ Giurisprudenza, un po’ Scienze politiche prima dell’apprendistato sul campo” (L’espresso). E “quando la mamma Carla Dall’Oglio decise di trasferirsi a Londra con il nuovo compagno, lei la seguì. In Inghilterra ha fatto per qualche tempo la commessa e ha guidato l’auto, mentre poi, tornata in Italia, non le è piaciuto più farlo” (Sette). E’ stata lei col fratello Piersilvio, che “sente dodici volte al giorno, a battersi per impedire la vendita di Mediaset a Rupert Murdoch” (L’espresso) e da allora “è diventata per tutti la zarina”.

Sempre il settimanale di De Benedetti, nel 2008, la descrive come “tricologicamente tormentata come il padre (ora è ondulata flou, sostituzione grazie al cielo della pettinatura da ‘Roma-Ostia in motorino’), fisico minuto scolpito dalla palestra, testimonial che la chirurgia plastica c’è”. Il Fatto Quotidiano entra nei particolari, riferendo che il seno della ‘Cavaliera’ è “scolpito dal chirurgo Angelo Villa”. E L’espresso giura che “porta la taglia 38 come Anna Wintour” (la celebre direttrice di Vogue America). Il direttore di Chi Alfonso Signorini “è il suo ” (Il Foglio) e sempre Signorini che la conosce bene giura che Marina “non sa cucinare ed è stonata” (Libero). Descrizione che contrasta con quella riportata dal Foglio, secondo cui la primogenita di Silvio “nei weekend in Provenza prepara personalmente la colazione per tutti, prima che arrivino tata e cuoco”. Amante dei cani, come scrive il quotidiano francese Nice-Matin, ne ha sette da guardia alla sua villa di Saint Remy in Provenza.

“Veste soprattutto Dolce & Gabbana, nero, spesso minigonnato (ancora L’Espresso)”, mentre la sua altezza resta un mistero: “Accettiamo che Berlusconi sia 1,65 più 6 centimetri di tacco, quindi 1,71. Lei è sotto di 10 centimetri, quindi a 1,61 cui bisogna togliere 10 centimetri di tacco: e siamo a 1,51”.