Giaccherini: “Il rigore di Bonucci lo dovevo tirare io”


emanuele, giacchereini, leonardo, bonucci, italia, spagna, calcio di rigore, penalty,gossip,news,notizie,vip,calcio


Dischetto, maledetto dischetto. Certo, nulla in confronto alla tragedia sportiva dell’errore di Roby Baggio al cospetto di Taffarel nella finale Mondiale ’94. Ma Leonardo Bonucci il missile terra-aria che ha scagliato sopra la traversa di Casillas in Confederations Cup se lo ricorderà a lungo, c’è da scommetterci. L’errore è costato la finale del torneo conro il Brasile, che si giocherà domenica al Maracanà di Rio. Bonucci si cosparge il capo di cenere: “Ora – annuncia – voglio passare un anno ad allenarmi dal dischetto perché non voglio correre il rischio che mi capiti una cosa del gernere anche al Mondiale”. Peccato però che la storia avrebbe potuto essere diversa. La storia infatti è stata riscritta a pochi secondi dal calcio di rigore. No, non toccava a Bonucci tirarlo. Spettava al suo compagno di squadra alla Juve, Emanuele Giaccherini. Lo confessa lui stesso: “Quel rigore avrei dovuto tirarlo io, ma non me la sono sentita e ho chiesto a Leo di calciarlo lui”…

Fico contro Balotelli: “Vive in un mondo suo e non vuole conoscere sua figlia”


raffaella fico, pia, test dna, mario balotelli, fanny nequesha,gossip,news,notizie,calcio,vip,amore


Lui conquista il cuore dei tifosi con colpi di tacco da vero artista (che però gli costa la semifinale di Confederations Cup con la Spagna), lei spera che oltre al calcio e alla “bella vita” Mario possa prendersi qualche responsabilità. La showgirl Raffaella Fico, ex compagna di Balotelli, è tornata a parlare della sua relazione con l’attaccante rossonero da cui è nata la piccola Pia, non ancora riconosciuta da Super Mario. Raffaella lo ha più volte supplicato: “Vieni a conoscere tua figlia”, ma lui proprio non sembra volerne sapere: “Solo dopo il test del dna”. Proprio il test del dna è la mela della discordia: la punta azzurra dice che non conoscerà la bambina finchè non sarà certo che sia proprio sua ma, ancora, non ha voluto effettuare la prova che potrebbe chiudere, una volta per tutte, la questione.

“Esci dal tuo mondo” – Raffaella intanto si coccola Pia, sua gioia suprema, e sul papà rivela al magazine Gente: “Nessuno sviluppo. Ha avuto più volte la possibilità di fare il test, ma non si è presentato. Credo che Mario viva in un mondo tutto suo di cui penso che Pia non faccia parte, nemmeno con il pensiero. Come è possibile alzarsi al mattino, coricarsi la sera, rimuovendo di avere una figlia? Sono delusa, arrabbiata ma anche incredula per quanta indifferenza graviti attorno alla bimba”. Mario, adesso felicemente fidanzato con la modella Fanny Neguesha, ha però un merito: “Gli dico grazie. Per avermi fatto il regalo più grande, Pia. E gli dirò grazie ancora di più quando deciderà di assumersi le sue responsabilità di uomo e di padre. Pia ha bisogno anche di lui”.

Conderations Cup, Italia battuta dalla Spagna ai rigori


confederations cup, italia, spagna, azzurri, prandelli, finale, rigori, tempi supplementari, bonucci,sport,gossip


Sarà la Spagna la finalista che affronterà il prossimo 30 giugno a Rio il Brasile nella finale di Confederations Cup. Si è deciso ai rigori il match di giovedì sera, a Fortaleza, contro gli Azzurri, sconfitti dal “disgraziato” dischetto, proprio come nei quarti di finale dell’Europeo 2008. L’Italia si giocherà dunque il terzo posto con l’Uruguay. Un peccato, per la squadra di Prandelli, che contro le Furie rosse “campioni di tutto” hanno giocato un grande match, soffrendo solo negli ultimi minuti del tempo supplementare. Le porte di Buffon e Casillas – nonostante tante ghiotte occasioni, tra cui i pali di Giaccherini e Xavi proprio nei supplementari – sono rimaste inviolate in 120′ di gioco. Decisivo ai rigori l’errore al settimo tiro di Bonucci, che manda alto sopra la traversa, archiviando le possibilità azzurre di accedere alla finale.

I tempi regolamentari – Come detto, quella giocata dall’Italia nel complesso è stata una buona partita. La squadra ha tenuto testa ai campioni del mondo, soffrendo le incursioni iberiche soltanto negli ultimi 20′. Nel primo tempo, nonostante il tiki-taka iniziale degli spagnoli – in campo con Silva e Torres, senza Fabregas e Soldado – e le due sferzate in area di Pedro, che però non impensieriscono Buffon, la nostra nazionale mostra un buon gioco; manca però il gol, vuoi per imprecisioni – come quelle di Marchisio e De Rossi -, vuoi per le grandi parate dell’attento Casillas, decisivo in due occasioni contro il colpo di testa di Maggio. Precisi gli inserimenti di De Rossi e abile la prestazione di Gilardino, il vice-Balotelli, che si muove tanto giocando soprattutto di sponda, ma, quando arriva a concludere (al 15′, in anticipo su Pique’), non inquadra il bersaglio grosso. 

Poca precisione – Dietro, la rispolverata difesa a tre di Prandelli tutta bianconera (Barzagli-Bonucci-Chiellini), la nazionale corre un solo rischio: al 37′ Torres riceve palla da Xavi, si libera di Barzagli – che cederà nell’intervallo il posto a Montolivo, con arretramento del romanista Daniele De Rossi – e col sinistro non trova l’angolo della porta protetta da Casillas da posizione favorevole. Fondamentale sempre l’asse Maggio-Candreva. In contropiede la nazionale spagnola con Pedro prova a sopraffare Buffon, ma manca di precisione. Al 40′ gli iberici si rendono pericolosi: Torres va via a Montolivo e Chiellini, serve Navas che punta in mezzo per l’avanzatissimo Pique’ che spreca malamente dal cuore dell’area. L’ultimo sussulto è ancora “rosso”: punizione di Xavi, deviazione di Chiellini che toglie il pallone dalla testa di Torres. 

Tempi supplementari – Squadre negli spogliatoi al 90′ ancora sullo 0-0. Nei due tempi supplementari, l’occasione più importante si colora del tricolore: Candreva per Giovinco,che non ci arriva, e il pallone arriva a Giaccherini, sinistro di prima e palo pieno. La Spagna inizia ad accelerare, mentre l’Italia sembra stanca: Pique’ e Jordi Alba fanno tremare l’estremo difensore azzurro. Lo 0-0 resta anche quando, al 115′, Xavi spara col destro: palo.

Rigori – 7-6 e la Spagna si aggiudica il match. Segnano Candreva (cucchiaio), Aquilani, De Rossi, Giovinco e Pirlo per l’Italia; la nazionale iberica replica con Xavi, Iniesta, Pique’, Ramos. Al settimo dischetto, Bonucci sbaglia clamorosamente e manda alto sopra la traversa. Al suo posto, lo spagnolo Mata centra la rete e beffa Buffon, volando in finale.

 

Federica Pellegrini, strip nel cambio di costume al foro italico

 

      federica, pellegini, cambio, costume, strip,sport,gossip,news,notizie


Un piccolo errore commesso da Federica Pellegrini, velocemente “impresso” sulle carte di memoria delle macchinette dei fotografi.

La campionessa di nuoto è stata qualche giorno fa al Foro Italico per allenarsi: dopo l’attività fisica la Pellegrini ha fatto un veloce cambio di costume “pubblico”, coperta da un asciugamano, che naturalmente non è sfuggito ai fotografi che la seguono praticamente sempre.

Belen sexy a pitti bimbo:non rinuncia al suo essere femminile


belen, sexy, pitti, bimbi,moda,gossip,news,notizie,tv,vip


Da brava neo mamma Belen Rodriguez si interessa ai bimbi in ogni ambito.
La bella show girl ha partecipato a Pitti Bimbi. Sexy e con lo sguardo malizioso, Belen, pur trattandosi di un evento per bambini non ha certo rinunciato alla moda vestendo con una camicia nera trasparente, un po’ strettina al seno in stile “vedo-non-vedo”.